28 luglio 2017

Ricordi Pokémon Go?

“La realtà aumentata serve per cacciare i Pokémon in ufficio, no?” Questa è la domanda che molti si sono posti nel corso dell’ultimo anno. Per fortuna, Apple ARKit è arrivato ed è ora a disposizione dei developer che ci stanno già dimostrando come la realtà aumentata potrà avere un impatto sulla nostra vita.

Inizio da una storia vera: nel breve periodo in cui ho utilizzato l’applicazione ho sperimentato in prima persona la rivoluzione che questo gioco avrebbe potuto creare. Sono le 11 di sera e sono seduto sotto un portico in una zona deserta del mio quartiere, nella periferia di una cittadina di poche migliaia di anime. Apro l’applicazione e attivo un’esca, ossia una sorta di richiamo per Pokèmon, che si materializzano nei dintorni in una finesta di mezz’ora dall’attivazione.

Risultato? Nel giro di 20 minuti, arrivano ad intervalli regolari una decina di automobili con a bordo 3/4 ragazzi ognuna; una sosta di cinque minuti, qualche risata, qualche Pokèmon catturato, e tutti a casa.

Cosa sarebbe successo se le attività commerciali avessero iniziato a pagare per ottenere un Pokémon raro all’interno del loro negozio? Che beneficio ne avrebbe potuto trarre un locale poco frequentato durante le serate infrasettimanali? Una galassia di guerrilla marketing completamente inesplorata.

Prima il Piacere, Poi il Dovere

Nel corso di WWDC 2017, l’annuale conferenza che Apple organizza per comunicare le più importanti novità ai developer che sviluppano applicazioni iOS (e non solo), l’azienda di Cupertino svela il nuovo progetto: Apple ARKit, un kit per i developer che consente di sviluppare applicazioni native di realtà aumentata.

Apple ARKit, al momento, è a disposizione dei soli developer che hanno già iniziato a creare prototipi e generare così contenuti che stanno creando molta curiosità nel mondo digitale. All’inizio, abbiamo assistito alla creazione di molte applicazioni che avevano come scopo primario l’intrattenimento; un effetto wow! difficilmente convertibile in un’applicazione concreta e vantaggiosa per aziende e brand che cercano nuovi modi per raggiungere la propria audience. 

In un mercato come quello italiano, dove molte realtà temono che le applicazioni non siano più utili, è necessario che gli sviluppatori supportino le aziende a comprendere a pieno le possibilità che una nuova tecnologia come quella di ARKit può rappresentare.

Potenzialità di Apple ARKit

Nell’ultimo periodo, pur restando presente la componente divertimento, molti developer si sono concentrati su applicazioni più utili, che possano dare un beneficio concreto all’utente. Molte le idee che riguardano il mondo aziendale, dalla prototipazione veloce al foto inserimento, e tante altre utili ai professionisti.

Tra tutte quelle esistenti (potete trovare alcuni esempi di app create con Apple ARKit in questo blog), ne ho selezionate 3 e ho deciso di immaginare come possano essere utilizzate in un contesto reale. Seguitemi in questo viaggio.

Costruire Casa (Con la Realtà Aumentata)

Hai finalmente deciso: l’unica casa in cui ti puoi sentire veramente bene è la casa che puoi costruire a tua immagine e somiglianza. Ma quanto è difficile immaginarsi la casa dei propri sogni? Puoi guardare le piantine, misurare i passi e immaginare gli spazi. Puoi chiedere dei render in 3D, ipotizzare l’illuminazione, immaginare le dimensioni includendo l’arredamento.

Oppure, puoi utilizzare un’applicazione che ti consenta di visitarla, prima ancora di posare le fondamenta.

Puoi posizionare porte e finestre dove preferisci; puoi visitare la casa e guardare fuori dalle finestre, per immaginare la vista di cui godrai quando ti sveglierai la mattina. Riesci a sentire l’odore del caffè che sale nella moka, vero?

Procedi con la costruzione e, nel frattempo, cominci a pensare agli arredi. Hai in casa molti mobili e vorresti capire se qualcuno di questi possa essere adatto agli spazi di cui disponi nella tua nuova, splendida casa.

Lascia stare il metro, dimentica il taccuino dove segnare le misure. Puoi utilizzare un metro virtuale, che è anche in grado di memorizzare le misurazioni e riprodurre gli ingombri degli oggetti che acquisisci.

Abbiamo gli ingombri! Quella cassiettiera antica potrebbe essere molto adatta nel nuovo studio a piano terra. Riesci ad immaginartela? E perchè immaginarla, quando puoi vederla?

Seleziona i tuoi vecchi mobili e posizionali all’interno della nuova casa. Puoi cambiare i colori, spostare qualsiasi cosa con un tap, addirittura decorare tutto posandoci sopra vasi di fiori, centrini di pizzo, ceppi per coltelli e rotoli di carta da cucina.

 

  • Casa: check!
  • Arredamento: check!

Manca solo un buon caffè! Lo prendi con o senza zucchero? 

Realtà Virtuale

 

Che ne pensi del nuovo Apple ARKit? Ti è venuta in mente un’idea per un’applicazione pazzesca? Scrivimi due righe e parliamone: fabio.selmi@mumbleideas.it

 

Conosci qualcuno che ama stare al passo quando si parla di tecnologia? Condividi il post: spread the tech-love!